Titolo 2013, dal Vulture con passione

Titolo non è solo il nome di una una delle migliori espressioni dell’Aglianico del Vulture in Basilicata. Titolo rappresenta la scommessa vinta da parte di Elena Fucci. La volontà di restare nelle terre del Sud e di creare qualcosa di importante, imponendosi su alti livelli qualitativi e con una continuità impressionante. Titolo esprime coraggio e passione, ma anche di cultura territoriale e di conservazioni delle proprie radici. Tanti premi e tanti riconoscimenti negli ultimi anni con la speranza di avere sempre margini di miglioramento.

Titolo è un Aglianico del Vulture in purezza che matura in barrique nuove, sia francesi che italiane, tendenzialmente per 12 mesi. Abbiamo provato l’annata 2013.


Denominazione vino: Titolo

Designazione: D.O.C. -D.O.C.G. Aglianico del Vulture

Produttore: Elena Fucci (Basilicata)

Anno vendemmia: 2013

Titolo alcolometrico: 14 %

Vitigno: Aglianico del Vulture

Vinificazione: Diraspatura e pigiatura soffice. Tradizionale fermentazione in rosso con temperatura non superiore ai 22-24°. Maturazione in barriques nuove per almeno 12 mesi. Imbottigliamento verso la fine dell’anno successivo alla vendemmia. Affinamento in bottiglia per 12 mesi prima di avviarsi al mercato.

Temperatura di servizio consigliata: 18°

Fascia di prezzo: da 25 Euro circa (bottiglia da 0,75 l)

Abbinamenti consigliati: Maiale nero con ginepro e rosmarino.

Degustazione
Titolo 2013 si presenta rosso rubino con riflessi granato, quasi impenetrabile. Al naso sprigiona una maliziosa vena di frutti rossi confetturati, prugne, e note minerali derivanti, probabilmente, dal suolo vulcanico. Note balsamiche di vibrante intensità. In bocca è caldo ed avvolgente, vino passionale. More e ribes sotto spirito. Il legno è presente ma distinto ed elegante. Vino rosso tannico e persistente… buono il richiamo dell’acidità che lo rende fresco e di instancabile beva.

Cantina
L’azienda agricola nasce nell’anno 2000 quando nella famiglia Fucci si discuteva se vendere i vigneti di proprietà localizzati a Barile (provincia di Potenza, ai piedi del Monte Vulture). Fu allora che Elena decise di diventare una “vignaiola” e, supportata dai genitori, di prendersi carico degli storici vigneti di famiglia. Dopo aver terminato gli studi in enologia, si dedico a il Titolo, il solo rosso prodotto da questa piccola realtà di Barile. La prima annata prodotta, proprio nell’anno 2000, è stata conservata in sole 5 barriques. La cantina fu ricavata dai vecchi locali sotto l’abitazione di famiglia (Torre Titolo) dove nonno Generoso ricoverava i mezzi e le attrezzature agricole. Un primo ampliamento è stato eseguito scavando direttamente nella roccia vulcanica per ospitare la barriccaia. La cantina è dotata di tutte le attrezzature necessarie dalla vendemmia all’imbottigliamento ed etichettatura sfruttando ogni spazio disponibile. Recentemente è stata completata la nuova cantina, sorta in adiacenza al corpo storico aziendale e messe in comunicazione da un tunnel scavato nella roccia vulcanica. La nuova struttura è costruita secondo i principi della bioarchitettura, impiegando materiali di recupero e riciclo e tecnologie per ridurre a zero gli impatti e i consumi energetici.

Azienda Agricola Elena Fucci
C.da Solagna del Titolo 85022 – Barile (Potenza)

Share