Terre Siciliane Bianco di Vite ad Ovest

“Cerchiamo di rispettare la pianta e ciò che la circonda, pienamente consapevoli che ciò che nasce dalla sintonia tra uomo e ambiente porta al raggiungimento di ottimi risultati”. 

Questo è quanto afferma Vincenzo Angileri responsabile della cantina Vite ad Ovest, un principio sacro che da anni, in Sicilia, produce ottimi vini. Terre Siciliane Bianco è senz’altro uno di questi. Prodotto in sole 1300 bottiglie di grande qualità vale la pena provarlo per sentirne le sfumature di una terra di sconfinata bellezza.


Denominazione vino: Terre Siciliane Bianco

Designazione: I.G.P.

Produttore: Vite ad Ovest (Sicilia)

Anno vendemmia: 2013

Titolo alcolometrico: 12,5%

Vitigno: Grillo 80% Cataratto 20%

Vinificazione: macerazione di circa 15 giorni e vinificazione a temperatura controllata a circa 20°. La fermentazione alcolica avviene spontaneamente grazie ai lieviti indigeni presenti nelle bucce ed in cantina. Segue affinamento in acciaio della durata di un anno per poi passare al ricovero in barriques 220 litri di 4/5 passaggio. Conclude la maturazione con altri sei mesi in bottiglia.

Temperatura di servizio consigliata: 12°

Fascia di prezzo: 12-15 Euro

Abbinamenti consigliati: zuppa di pesce con crostini.


Degustazione
Prima di parlare della degustazione vorrei soffermarmi sulla presentazione del prodotto. Ovvero, una bottiglia di borgognotta con tappo di sughero e ceralacca a sigillo. In altri termini: accuratezza e ricerca di qualità (che per una piccola azienda agricola di pochi ettari è sinonimo di enorme sacrificio), la stessa che a volte è dimenticata dai marchi blasonati. Etichetta allegra, semplice ma intuitiva.

Andiamo al vino. Si presenta giallo dorato carico con buoni riflessi a tono. Abbastanza consistente. Al naso è pieno, sinfonia di miele e datteri. Il fruttato è maturo e convincente. In bocca è sapido, morbido e caldo. Equilibrato e lungo, sostenuto da una vivace acidità che dona piacevolezza. 

 

Cantina
La cantina Vite ad Ovest di Marsala (Tp) nasce dalla storia di una terra che sulla vite ha visto crescere i suoi figli, traendo origine dall’unione dei vigneti di due famiglie, Portelli/Puleo ed Angileri. I terreni sono distribuiti sul territorio dei comuni di Marsala e di Mazara del Vallo, cinque ettari suddivisi su sei differenti zone coltivate a vite da più di un secolo. Quasi tutte le vigne sono allevate ad alberello, con basse rese per ettaro e coltivate secondo i dettami della tradizione. Da sempre agricoltori che vendevano il loro vino a piccole botteghe o agli stabilimenti vinicoli del marsala, i fondatori di Vite ad Ovest si sono trasformati, a poco a poco, in produttori d’uva rompendo quel legame imprescindibile vigna/cantina unico modo per ottenere prodotti di altissima qualità.

Vite ad Ovest

c/da Amabiliana 519 -91025 Marsala Trapani

Share