SP68 (2014) di Arianna Occhipinti, passione naturale

“SP68” è la Strada Provinciale 68, quella che da Vittoria, in provincia di Ragusa, porta a verso nord, Su questa strada si trova la cantina di Arianna Occhipinti, giovane produttrice talentuosa che predilige la coltivazione in agricoltura biodinamica e il rispetto della pianta e del vino.

Niente pesticidi,  fermentazioni spontanee, lieviti indigeni, bassissimo contenuto di solforosa. Il rosso “SP68” annata 2014 che abbiamo provato è un vino che si scopre lentamente ma che esprime freschezza, passionalità e fierezza. Carattere da vera siciliana, insomma…


Denominazione vino: SP68

Designazione: I.G.T. Terre Siciliane

Produttore: Arianna Occhipinti (Sicilia)

Anno vendemmia: 2014

Titolo alcolometrico: 13%

Vitigno: Nero d’Avola 30% Frappato 70%

Vinificazione: Fermentazione con lieviti indigeni e macerazione di 15 giorni sulle bucce. Affinamento 6 mesi in vasche di cemento, 1 mese in bottiglia prime della messa in commercio.

Temperatura di servizio consigliata: 18°

Fascia di prezzo: 14-18 Euro circa (bottiglia da 0,75 l)

Abbinamenti consigliati: tagliata di manzo con patate sfogliate al rosmarino.

Degustazione
SP68 2014 si presenta di un rosso rubino vivace ed intenso. Abbastanza consistente e fine al naso. Si scrutano frutti rossi (su tutti: ciliegie e fragole), pepe nero, timo…ma anche una nota di cacao. In bocca è caldo, piacevole e fresco. Persistente e ammaliatore. Si consiglia l’ossigenazione in decanter almeno 1 ora prima della beva.

Cantina
“Tutto è nato dodici anni fa a Fossa di Lupo – si legge dal sito web dei Arianna Occhipinti –  Un luogo magico dove la terra, che la sera si colora di rosso ed è pettinata dal vento che arriva dagli Iblei, si appoggia da un lato a una strada: l’SP68.  Una strada statale come tante, ma con una storia speciale. Un tempo era di pietra, stretta poco più di un sentiero; tremila anni fa collegava Gela a Kamarina, percorreva – come oggi – le strade del Cerasuolo di Vittoria e da Caltagirone proseguiva per Catania e Lentini. Lì, stretta tra cielo e terra, la linea di quella strada segnava anche il mio destino”. Arianna Occhipinti nasce a Marsala nel 1982. La sua storia tra le vigne inizia nel 2004, quando, terminati gli studi a Milano in Viticoltura ed Enologia, decide di ritornare in Sicilia e piantò la sua prima vigna, il suo primo Frappato.. e fu l’inizio di un grande successo. Arianna Occhipinti ad oggi, può vantare dodici ettari vitati coltivati in regime di agricoltura biodinamica e trasformandone le uve in apprezzatissimi vini che rappresentano una Sicilia sana e meritevole di ogni primato.

Azienda Agricola Occhipinti
SP68 Vittoria-Pedalino Km 3,3 97019 Vittoria (Rg)

Share