Insalata di lampascioni

L’insalata di lampascioni è un contorno appetitoso che si realizza lavando e lessando i lampascioni avendo cura di cambiare l’acqua di cottura per eliminare parte dell’amaro e successivamente scolandoli e condendoli con peperoncino, aceto, prezzemolo sale e olio.


Ingredienti per 4 persone:
500 gr. lampascioni
peperoncino
olio Evo  e sale q.b.
1 mazzetto di prezzemolo
1 bicchiere di aceto

Per la lavorazione dei lampascioni:
2 litri di acqua
1 litro di aceto
sale q.b.

Preparazione: Sbucciate i lampascioni e passateli sotto l’acqua per far andare via tutta la terra. Incidete la base con una croce, ne uscirà un liquido viscoso. Mettete a bollire 2 litri di acqua, 1 litro di aceto e il sale e immergervi i lampascioni puliti.  Alla prima bollitura scolateli e lasciate che raffreddino.

Nel frattempo prendete il prezzemolo e dopo averlo accuratamente lavato asciugatelo con uno strofinaccio. Realizzate un trito finissimo.

Condite i lampascioni con il peperoncino, l’aceto, il prezzemolo, sale e olio. Mescolate bene e servite subito.


Qualche curiosità…..

I Lampascioni sono da sempre testimoni di piatti semplici ma gustosi nella cucina pugliese e lucana. Essi sono dei cipollotti selvatici, appartenenti alla stessa famiglia dell’aglio. Somigliano a piccole cipolle, si presentano in tuniche sovrapposte e compatte. Il loro sapore è amarognolo e selvatico.

I lampascioni hanno particolari proprietà lassative ed emollienti, oltre alle capacità di prevenire efficacemente le infiammazioni.Come accade per tutte queste tipologie di bulbi è necessario mettere molta attenzione nella estrazione e raccolta di questi prodotti, giacché si potrebbero danneggiare molto facilmente.

Proprio per questo la raccolta deve essere assolutamente manuale e non fatta con le macchine, che potrebbero addirittura danneggiarli e renderli non più commestibili. Il lampascione si può acquistare con estrema facilità nei nostri mercati, giacché è ritenuto un alimento diffuso ampiamento livello regionale, tant’è vero che è noto addirittura solo con il suo nome pugliese.

Share