Greco e Fiano, Sintonia perfetta

Dalle vigne localizzate nei comuni dell’avellinese di Tufo e Torrioni, dalle alte concentrazioni di carbonato di calcio e di elementi di origine vulcanica, nasce “Sintonia”, bianco di Greco e Fiano prodotto da Vinosìa. Un bianco fresco e da facile beva che accontenta tutti i palati


Denominazione vino: Sintonia Campania Bianco

Designazione: I.G.T.

Produttore: Vinosìa (Campania)

Anno vendemmia: 2014

Titolo alcolometrico: 13%

Vitigno: Greco/Fiano

Vinificazione: Pigiatura soffice, pressatura dei grappoli interi, illimpidimento statico, fermentazione parzialmente condotta con starter di lieviti autoctoni, malolattica svolta non completamente.

Temperatura di servizio consigliata: 10/12°

Fascia di prezzo: 8-10 Euro

Abbinamenti consigliati: Primi piatti di pesce. Antipasti. Cous-cous di mare. Orata al forno con patate.

Degustazione
Si presenta di colore giallo paglierino con riflessi dorati, luminoso nel bicchiere. Al naso – prima su tutto – si sente la carica fruttata ed erbacea, abbastanza consistente. In bocca si sprigionano sentori di ananas e frutti dalla polpa gialla. Una carica minerale persistente e fluida lo rende ancor più seducente e gradevole nella parte finale della degustazione. L’acidità di questo bianco scuote e convince, elevandolo ad una buona persistenza organolettica.

Cantina
Vinosìa nasce tra la fine del 2003 e l’inizio del 2004, dopo aver cercato a lungo le zone migliori per la produzione dei vini che i F.lli Ercolino avevano in mente, e non nasce con un sogno di arricchimento perché sia Mario che Luciano amano dare il giusto valore alle cose, al vino ed al loro lavoro. Avere un’azienda personale dove poter esprimere liberamente le proprie idee è sempre stato il sogno dei F.lli Ercolino; così una volta lasciati i feudi di San Gregorio, si sono proiettati, almeno mentalmente, verso questo orizzonte.Volevano continuare il percorso intrapreso ai Feudi; esperienza quest’ultima che li ha arricchiti tantissimo sia professionalmente che umanamente; un’azienda che per i due fratelli è stata una scuola di formazione unica ed irripetibile; tutto ciò che poteva essere liberamente sperimentato a livello enologico loro lo hanno fatto.

C.da Nocelleto, 83052 Paternopoli (AV)

Share