Aranghìa, il barricato di Terre Grecaniche

Aranghìa è il nome grecanico della fiumara che sfocia nel Mar Ionio in direzione del promontorio di Capo Spartivento. Il vino Aranghìa nasce qui, tra terra e mare, in uno dei più suggestivi e incontaminati territori dell’Aspromonte, nella Calabria Greca. Respira la calura della terra e la brezza del mare in un’area di produzione dell’IGT Palizzi e di alcuni dei più rinomati vini rossi della viticoltura calabrese.

Il vino proposto è un rosso che stazione in tonneau da 500 litri per 10 mesi e ancora 2 in vetro prima della commercializzazione. Questa bottiglia nasce da vigneti che hanno una superficie di circa 4 ettari, localizzati a 200 metri sul livello del mare in Località Capitano Ziccone, terrazzati con esposizione a sud.

Denominazione vino: Aranghìa

Designazione: I.G.T.

Produttore: Terre Grecaniche (Calabria)

Anno vendemmia: 2014

Titolo alcolometrico: 14%

Vitigno: Nerello Mascalese, Calabrese e Alicante

Vinificazione: Le uve selezionate, dopo attenta diraspapigiatura, vengono poste in serbatoi di acciaio inox, dove rimangono in macerazione, a temperatura controllata per sette giorni con vari rimontaggi e delestage, onde consentire l’ottimale estrazione delle sostanze aromatiche e coloranti. Successivamente, dopo pressatura soffice, la fermentazione alcolica prosegue in serbatoi di acciaio inox termocondizionati. A fine fermentazione il vino viene travasato. Rimane a completare la fermentazione malolattica ed a maturare in serbatoi di acciaio inox. Subito dopo viene posto a maturare per circa 10 mesi in tonneau da 500 litri. Prima di essere commercializzato si affina in bottiglia per almeno tre mesi.

Temperatura di servizio consigliata: 18°

Fascia di prezzo: 15-17 Euro

Abbinamenti consigliatiVitello in umido con patate.

Degustazione
Aranghìa 2014 di Terre Gracaniche si presente rosso granato con riflessi a tono. Vivace e consistente.  Al naso è  un tripudio di frutti rossi sotto spirito, ciliegia e more su tutte. Il floreale è chiaro e distinto, così come una nota mineraria di fondo.  In bocca è diretto, caldo, pronunciato. Freschezza e morbidezza si abbracciano in un equilibrio perfetto. Persistente a lungo, sapidità che nel finale si accentua.

Cantina
La Cooperativa Terre Grecaniche è la prima azienda vitivinicola in Calabria ad operare sul mercato seguendo, però, uno scopo sociale. Innanzitutto, i suoi principi etici ed operativi si rifanno alla tecnica del Cofarming, con la speranza e l’obiettivo di generare un nuovo modello economico, attraverso la ricostruzione del capitale sociale e delle relazioni fra le persone. Promuove e sostiene, inoltre, progetti di solidarietà, in quanto il 5% del ricavo, derivante dalle vendite del vino prodotto, viene devoluto alla realizzazione di progetti ad utilità sociale.
L’azienda vitivinicola è una giovane realtà imprenditoriale collocata, così come suggerisce il nome, nel cuore dell’Area Grecanica, più precisamente a Palizzi (Reggio Calabria). Ed è proprio da tale contesto ambientale, comunemente noto per l’ingente disponibilità di risorse sottoutilizzate (tra cui ettari di terre incolte), e per la vocazione territoriale dell’Area nel generare uve di qualità, che si è pensato al modello produttivo suddetto.

Via A. Ferraro, 14 – 89038 Palizzi Marina (RC)

Share